WEEK-END BENESSERE IN TOSCANA

FICO BOLOGNA
1 Novembre 2018
GIUDIZIO UNIVERSALE -NUOVA DATA
4 Novembre 2018

WEEK-END BENESSERE IN TOSCANA

la CITTA’ ROSSA e la VAL D’ORCIA

Città della Pieve, Bagno Vignoni, San Quirico d’Orcia, Pienza, Montepulciano

 

Il week-end in breve

Primi week-end di autunno, il nostro corpo ha bisogno di rigenerarsi, riprendersi dallo stress quotidiano, staccare la spina insomma da tutto e da tutti! Quale migliore location se non quella offerta dai meravigliosi panorami autunnali della Val d’Orcia dove le tracce dell’antropizzazione sono rare e dove tutti i pittori rinascimentali si sono ispirati per le loro tele famose e che ha meritato per questo di essere inserita nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Le località

Città della Pieve, raro esempio di borgo medievale intatto, situato su di un poggio a guardia dell’Umbria e della Toscana. Definita ” la Rossa ” per essere costruita interamente in cotto rosso, la cittadina è famosa anche per essere la capitale italiana per la produzione dello Zafferano, spezia orientale divenuta diffusa anche in Europa.

Bagno Vignoni, importante centro termale sin dal tempo dei Romani, ha visto bagnarsi nelle sue acque benefiche anche Lorenzo de’ Medici, Signore di Firenze intorno dal 1469.

San Quirico d’Orcia, immerso in un paesaggio fatto di oliveti, vigneti e boschi di querce. Territorio dove ammirare con stupore l’equilibrio perfetto raggiunto nei secoli tra paesaggio naturale e opera dell’uomo. San Quirico d’Orcia, con le sue splendide rocche e le sue pievi medievali, è  in questo territorio celebre per l’armonia delle splendide campagne, uno di quei posti da visitare assolutamente una volta giunti in questo scenario incantato.

Pienza, il centro più noto della Val d’Orcia ed è nota come la città di Papa Pio II che qui nacque nel 1405. Pio II, una volta divenuto Papa, volle trasformare il suo umile paese natale, Corsignano, in un gioiello urbanistico-architettonico, contrapponendolo in questo modo alla città che l’aveva emarginato la sua famiglia: Siena. Affidò così la ristrutturazione totale del paesino all’architetto Bernardo Rossellino, che in appena quattro anni, dal 1459 al 1462, definì l’aspetto armonioso e tipicamente quattrocentesco di quella che sarebbe stata Pienza.

Chianciano Terme, località famosa per le cure termali. E’ quì che scopriremo le ” Terme sensoriali di Chianciano ” incontro perfetto tra l’esperienza termale, la naturopatia e l’incantevole campagna toscana per la cura di corpo e spirito.

Alle Terme sensoriali l’ospite ha la possibilità di scegliere tra cinque diversi percorsi:  depurativo, energizzante, riequilibrante, rilassante (ai quali si aggiunge un percorso del gusto), semplicemente decidendo uno specifico ordine da seguire per vivere la propria esperienza nelle 20 stanze ed attività che si incontrano: vasche con idromassaggi, una di acqua salina, la piramide energetica, il melmarium, l’ice crash,  due saune, il bagno turco, le docce emozionali, la fonte dell’Acqua Santa (una suggestiva scultura evocativa della sorgente che si trova nel Parco circostante), l’aromaterapia, la cromoterapia, la musicoterapia, il percorso Kneipp e la stanza del silenzio interiore, un bel giardino esterno e una sala relax.

Al piano superiore delle Terme sensoriali, il Centro Benessere è stato studiato per coniugare le moderne tecnologie per la remise en forme ed il rilassamento psico-fisico con l’estetica classica e le tecniche derivate dalla saggezza orientale, dalla naturopatia e medicina olistica. Qui è possibile intraprendere programmi specifici per il dimagrimento, il recupero dell’elasticità e tonicità cutanea e per un effetto anti-age grazie all’utilizzo di modernissimi macchinari professionali.

Le Terme Sensoriali si arricchiscono di un ulteriore senso, quello del gusto, grazie al percorso a buffet ideato dal professor Nicola Sorrentino, direttore scientifico delle Terme Sensoriali e specialista in Scienza dell’alimentazione e Dietetica, in Idrologia, Climatologia e Talassoterapia. Un percorso salutare dove la leggerezza dei piatti si sposa, all’interno di una raffinata sala, con la bontà, stimolando anche gli altri sensi.

Ogni dettaglio è curato, persino i colori degli alimenti proposti. Secondo gli esperti di cromoterapia le funzioni dell’organismo sono influenzate, oltre che dalla composizione degli alimenti, anche dal loro colore e di conseguenza ci si può curare, disintossicarsi ed addirittura dimagrire seguendo una dieta che tenga in considerazione le tinte degli alimenti.

il PROGRAMMA

PRIMO GIORNO

H. 07:00 Ritrovo dei partecipanti nei luoghi convenuti con l’agenzia. Incontro con il nostro assistente di viaggio e partenza alla volta di Città della Pieve. Dopo una breve sosta ristoratrice in autostrada arrivo nel Borgo Medievale, incontro con la guida locale e visita al centro storico. Pranzo libero a cura dei partecipanti.

H. 14:00 Ingresso alle Terme Sensoriali di Chianciano Terme e intero pomeriggio a disposizione per le attività benefiche offerte dal Centro. In serata trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

SECONDO GIORNO

H. 08:00 Prima colazione in hotel e partenza per la scoperta della Val d’Orcia. Visiteremo con la guida locale dapprima Bagno Vignoni, importante e storico centro termale. A seguire andremo a scoprire la bellezza delle Pievi e delle Chiese di San Quirico d’Orcia. Pausa pranzo nel centro di Pienza, la città medievale vagheggiata dall’Umanesimo, oggi intatta così come allora. Successivamente sosta in una nota cantina vitivinicola di Montepulciano per una degustazione a base di prodotti locali ed eccellenze vinicole Toscane.

H. 17:00 Partenza per il rientro in sede previsto alle ore 20:30 circa.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Prezzo per persona                                                                                                    € 95,00

La quota comprende: viaggio in bus dalle località concordate con l’agenzia; nostro assistente di viaggio; sistemazione in hotel 3 stelle; trattamento di cena e prima colazione in hotel; guida turistica per la visita di Città della Pieve il primo giorno e della Val d’Orcia il secondo giorno; visite ulteriori come da programma

La quota non comprende: pasti non menzionati; biglietti di ingresso alle Terme Sensoriali di Chianciano € 45,00 ; tutto quanto non espressamente indicato nella voce precedente

 

Prenota