• Panoramica
  • Programma
  • Servizi inclusi
  • Servizi esclusi
  • Prenotazione
  • Risposte Utili

VITERBO E LA VILLA LANTE

Villa Lante è una delle maggiori realizzazioni del Cinquecento italiano. Da ricordare in modo particolare la Fontana dei Mori del Giambologna, le due palazzine e uno spettacolare sistema di fontane e giochi d’acqua oltre a un bel parco boschivo. Tutta la Villa (tra giardino all’italiana e parco) occupa una superficie di 22 ettari. Nel 2011 è stata votata ” Parco più bello d’Italia “.

La straordinaria particolarità di Villa Lante è insita nella predominanza del giardino rispetto all’opera architettonica. L’acqua nasce da un trionfo di geometrie disegnate da siepi sempreverdi e statue di peperino e segue un percorso che crea bacini e giochi d’acqua particolari.
Il Giardino di Villa Lante è così un luogo incantato creato e voluto da un potente cardinale in nome della supremazia dell’uomo sulla natura. Chiusa in un rigoroso dedalo geometrico opera dell’architetto Jacopo Barozzi da Vignola,Villa lante fu costruita nella seconda metà del Cinquecento per volere del cardinale Gambara, a ridosso di un bosco già riserva di caccia.
La Villa è attraversata lonigtudinalmente da un ruscello d’acqua che sgorga in alto dalla roccia e segue il pendio del terreno, sfruttandone i dislivelli e raccordandoli con terrazze e fontane fino a placarsi nel quadrato della fontana dei Mori.

Viterbo completerà la nostra escursione giornaliera. Conosciuta come la “Città dei Papi” per essere stata sede papale, conserva ancora i fasti di quegli anni anche se la sua origine è ancora più antica e si può ammirare nel suo incredibile storico che si sviluppò intorno all’antica Castrum Viterbii sul Colle del Duomo, già dall’anno 1000. Visitando la città avrete come l’impressione di fare un viaggio indietro nel tempo, i quartieri duecenteschi di San Pellegrino e Pianoscarano sono praticamente rimasti intatti.

Entrate nel fiabesco mondo del Centro Storico di Viterbo visitando i quartieri medievali: via San Pellegrino è uno dei posti più incredibili della città, sarete catturati dalla bellezza del Palazzo degli Alessandri, dell’antica torre e di Casa Poscia. Passeggiando per le stradine lastricate con il naso all’insù avrete modo di vedere palazzi in pietra, archi, aie e logge. Passando attraverso il Ponte del Paradosso, raggiungete il quartiere Pianoscarano.

Da non perdere la Chiesa dedicata a Santa Rosa. Viterbo infatti ha una forte devozione per Santa Rosa che è anche la patrona della città, viene celebrata con la Macchina di Santa Rosa: un evento che accoglie ogni anno migliaia di spettatori e che è diventato patrimonio dell’Unesco. Il 3 settembre un baldacchino trionfale realizzato dai viterbesi, innalza al di sopra dei tetti di Viterbo la statua di Santa Rosa, una sorta di torre illuminata da fiaccole e luci elettriche. La Macchina viene trasportata a mano dai fedeli, i facchini di Santa Rosa.

P R O G R A M M A

h. 06:00 Ritrovo dei partecipanti nei luoghi concordati con l'agenzia; incontro con il nostro assistente di viaggio e partenza alla volta di Viterbo. Arrivo nella mattinata e ingresso alla Villa Lante. Visita con guida

h. 12:30 Tempo libero per il pranzo. Possibilità di pranzare in ristorante ( facoltativo ). Spazi all'aperto disponibili per il pranzo al cestino.

h. 14:30 Pomeriggio libero a disposizine per le vie del centro di Viterbo.

h. 18:00 Partenza in bus per il rientro in sede previsto alle ore 20:30 circa.

Il viaggio è vincolato alla partecipazione di min. 40 persone. Il programma è suscettibile di variazioni. L’ordine delle prenotazioni attribuisce il posto in pullman. La prenotazione si ritiene valida solo contestualmente all’acconto del 50%, non rimborsabile in caso di cancellazione del partecipante ( aderendo al programma si dichiara di accettare le condizioni del regolamento generale in materia di pacchetti turistici Dl 111/95). Eventuali esigenze inerenti alle camere, intolleranze alimentari, assegnazione posti a tavola, posti in autobus vanno segnalate prima della partenza

La quota comprende: viaggio in bus dalla Ciociaria; nostro assistente di viaggio; ingresso a Villa Lante; visite con guida autorizzata come da programma; Iva e percentuali di servizio.

 

La quota non comprende: pranzi in corso di escursione ( a partire da € 20 ), biglietti di ingresso a musei e/o mostre e tutto quanto non espressamente indicato nella voce precedente

  • Partenza
    Rientro
    Numero persone
    Prezzo
     
  • start: domenica 7 Aprile 2019
    rientro: domenica 7 Aprile 2019
    Group Size: Nessun Limite
    price: € 24 /Persona

Nessun dettaglio