• Panoramica
  • Programma
  • Servizi inclusi
  • Servizi esclusi
  • Prenotazione
  • Risposte Utili

SANTA RITA

Santa Rita nacque a Roccaporena (Cascia) verso il 1380. Secondo la tradizione era figlia unica e fin dall’adolescenza desiderò consacrarsi a Dio ma, per le insistenze dei genitori, fu data in sposa ad un giovane di buona volontà ma di carattere violento. Dopo l’assassinio del marito e la morte dei due figli, ebbe molto a soffrire per l’odio dei parenti che, con fortezza cristiana, riuscì a riappacificare. Vedova e sola, in pace con tutti, fu accolta nel monastero agostiniano di santa Maria Maddalena in Cascia. Visse per quarant’anni anni nell’umiltà e nella carità, nella preghiera e nella penitenza. Negli ultimi quindici anni della sua vita, portò sulla fronte il segno della sua profonda unione con Gesù crocifisso. Morì il 22 maggio 1457. Invocata come taumaturga di grazie, il suo corpo si venera nel santuario di Cascia, meta di continui pellegrinaggi. Beatificata da Urbano VIII nel 1627, venne canonizzata il 24 maggio 1900 da Leone XIII. E’ invocata come santa del perdono e paciera di Cristo.

Nella giornata dedicata alla Santa sono previste tre tappe importanti.

La prima è Cascia, il luogo del Santuario in cui riposano le spoglie mortali della Santa. Quì, oltre a poter assistere alla celebrazione della Santa Messa, si effettuerà un’interessante visita al Monastero delle Clarisse dove Santa Ritta visse per 40 anni e vi morì. Da non perdere le tappe del monastero che prevedono la visita alla cella della Santa, il roseto del miracolo, il pozzo, le api murarie e la vite simbolo di obbedienza della Santa.

La seconda tappa è Roccaporena, borgo che diede i natali alla Santa in cui è possibile visitare la chiesa in cui fu battezzata, quella in cui fu celebrato il suo matrimonio, la sua casa natale, l’orto del miracolo in cui nel mese di gennaio del 1526 miracolosamente fiorirono una rosa ed un albero di fichi, e lo Scoglio della preghiera lo sperone roccioso alto circa 800 metri simbolo della spiritualità ritiana in cui la Santa soleva ritirarsi frequentemente in preghiera.

Ultima tappa della giornata sarà il paese Vallo di Nera, annoverato fra i Borghi più belli d’Italia. Vallo è un sogno medievale, una perfetta sintesi dell’incontro tra natura e cultura. La calda atmosfera della pietra che custodisce il passato, lascia spazio ai ciuffi d’erba che tenacemente spuntano dalle fessure a rappresentare la vita che continua, e s’intona con il cielo turchese e il verde dei monti circostanti. Al visitatore, il borgo apre lo scrigno del suo dedalo di vicoli, archetti, mensole, finestrelle, loggette rampanti. Non un’automobile, non un rumore che non sia quello dei gesti domestici o del gocciolare delle fontanelle, a disturbare la passeggiata per le scalette del borgo. Le case si aggrappano l’una all’altra sul poggio lambito dal fiume Nera, a formare un ventaglio di pietra racchiuso dalla cinta muraria e dalle torri. Le stradine si aprono su minuscole piazze dove l’arte romanica ha eretto chiese sorprendenti, non immaginabili in un posto così piccolo

P R O G R A M M A

h. 05:30 ritrovo dei partecipanti nei luoghi concordati con l'agenzia e partenza alla volta della verde Umbria.

h. 09:00 arrivo presso il Santuario della Santa e celebrazione della Santa Messa. Al termine visita guidata al Monastero annesso al Santuario.

h. 12:00 trasferimento in bus nella vicina Roccaporena, il luogo che diede i natali alla Santa. Pranzo libero a carico dei partecipanti. Sono disponibili spazi verdi all'aperto. Facoltativo il pranzo in ristorante.

h. 14:30 Proseguimento delle visite ai luoghi santi: l'orto del Miracolo, la Chiesa del battesimo della Santa, lo Scoglio della preghiera, la casa maritale, la casa natale ed il Lazzaretto,.

h. 16:30 partenza in bus per il rientro in sede. Lungo il percorso breve sosta a Vallo di Nera e passeggiata con accompagnatore. Rientro previsto alle ore 20:30 circa.

Il viaggio è vincolato alla partecipazione di min. 40 persone. Il programma è suscettibile di variazioni. L’ordine delle prenotazioni attribuisce il posto in pullman. La prenotazione si ritiene valida solo contestualmente all’acconto del 50%, non rimborsabile in caso di cancellazione del partecipante ( aderendo al programma si dichiara di accettare le condizioni del regolamento generale in materia di pacchetti turistici Dl 111/95). Eventuali esigenze inerenti alle camere, intolleranze alimentari, assegnazione posti a tavola, posti in autobus vanno segnalate prima della partenza.

La quota comprende: viaggio in bus dalla Ciociaria, nostro assistente di viaggio, visite come da programma,  Iva e percentuali di servizio.

 

La quota non comprende: pranzo in ristorante a partire da € 20,00 e tutto quanto non espressamente indicato nella voce precedente

  • Partenza
    Rientro
    Numero persone
    Prezzo
     
  • start: domenica 19 Maggio 2019
    rientro: domenica 19 Maggio 2019
    Group Size: Nessun Limite
    price: € 25 /Persona

Nessun dettaglio